Rocco Hunt in Concerto

Il 25 Luglio 2019 ore 22:30 in onore dei festeggiamenti del Santo Protettore San Giacomo, si terrà lo spettacolo musicale con il cantante rapper italiano Rocco Hunt.

Da Wikipedia

Prime pubblicazioni

Cresciuto nel quartiere Pastena di Salerno, all’età di 11 anni Rocco Hunt muove i primi passi nel mondo dell’hip hop, e in seguito alla partecipazione a varie jam e gare di freestyle arriverà nel 2010 a pubblicare il suo primo mixtapeA’ music è speranz, sotto l’etichetta Dint Recordz.[2]

Nel 2011 pubblica sotto la Honiro Label il mixtape Spiraglio di periferia,[3] disco contenente collaborazioni con artisti come Clementino e ‘Ntò e che ha riscosso un buon successo nella scena hip hop underground italiana, soprattutto grazie al videoclip del brano O’ mar ‘e o’ sole (in collaborazione con Clementino). In seguito al successo di Spiraglio di periferia, nel 2012 è stata pubblicata una versione Deluxe contenente quattro brani inediti.[4]

Poeta urbano

Nel 2013 il rapper firma per la major discografica Sony Music e pubblica Poeta urbano, primo album ufficiale prodotto, tra gli altri, da Fabio Musta, Shablo e Fritz da Cat e anticipato dai singoli Io posso e Fammi vivere, rispettivamente pubblicati il 14 giugno e il 21 giugno.[5][6] Dall’album è stato estratto anche un terzo singolo, intitolato L’ammore overo e pubblicato il 27 settembre.[7]

Vittoria a Sanremo Giovani 2014 e ‘A verità

Nel 2014 partecipa alla 64ª edizione del Festival di Sanremo e vince nella sezione “Nuove proposte” con il brano Nu juorno buono (prima vittoria di un brano rap nella storia delle “Nuove proposte” del Festival).[8] Il 17 febbraio 2014 Nu juorno buono è stato pubblicato sull’iTunes Store[9] come singolo apripista del secondo album in studio, intitolato ‘A verità e pubblicato il 25 marzo 2014.[10]L’album ha visto la partecipazione dei rapper ClementinoNoyz NarcosEnsiGemitaizMadMan e Nitro e dei cantautori Federico ZampaglioneEros Ramazzotti ed Enzo Avitabile,[10] e ha debuttato alla prima posizione nella classifica italiana degli album.[11]

Il 1º marzo 2014 è stato premiato, a nome della città, dal sindaco Vincenzo De Luca in piazza Amendola a Salerno, dove il rapper per l’occasione si è esibito in un concerto davanti ai suoi fan. Il 9 maggio l’album è stato certificato disco d’oro dalla FIMI.

Il 16 maggio sono stati pubblicati il videoclip del brano Tutto resta[12] e il secondo singolo estratto da ‘A verità, ovvero Vieni con me.[13] Il 25 e il 26 giugno 2014 ha partecipato al Summer Festivaleseguendo Nu juorno buono e Vieni con me.

Il 15 ottobre 2014 il rapper ha annunciato la riedizione dell’album, denominata ‘A verità 2.0 e pubblicata il 4 novembre dello stesso anno.[14] Ad anticipare la riedizione è stato il singolo Ho scelto me, pubblicato il 17 ottobre.[15] Il 18 dello stesso mese ha partecipato in qualità di Ballerino per una notte al talent show Ballando con le stelle.[16]

Il 10 novembre 2014 è stato pubblicato l’album Libere della cantante Deborah Iurato, contenente tra le varie tracce anche Sono molto buona, incisa in collaborazione con il rapper. Il 2 dicembre dello stesso anno Rocco Hunt ha pubblicato il libro Il sole tra i palazzi in collaborazione con Federico Vacalebre.[17]

Il 5 maggio 2015 è uscito l’album Ora o mai più del produttore italiano Don Joe, contenente tra le varie tracce Woodstock che vede la collaborazione di Rocco Hunt e Clementino. Il 25 settembre dello stesso anno è invece uscito Bella Lucio!, album tributo a Lucio Dalla che contiene, tra gli altri, anche il brano di Rocco Hunt Una lacrima.[18]

SignorHunt

Dopo un anno passato a comporre nuovo materiale, il 4 settembre 2015 Rocco Hunt ha reso disponibile il singolo Vene e vvà, atto ad anticipare l’uscita del terzo album in studio, che ha visto la partecipazione di vari ospiti d’eccezione, tra cui anche Clementino ed Enzo Avitabile.[19] Intitolato SignorHunt, la cui copertina è stata curata dal rapper Francesco Paura, l’album è stato pubblicato il 23 ottobre ed è stato anticipato anche dal videoclip della title track, pubblicato il 9 dello stesso mese.[20][21]

La promozione dell’album è proseguita con la pubblicazione del secondo singolo Se mi chiami, uscito il 20 novembre 2015 e inciso in duetto con Neffa.[22] Il 13 dicembre 2015 è stata invece annunciata la sua partecipazione alla 66ª edizione del Festival di Sanremo nella sezione “Campioni” con il singolo Wake Up,[23] il quale si è classificato al nono posto nella serata conclusiva della manifestazione.[24] Tale singolo, pubblicato il 10 febbraio 2016,[25] ha anticipato la riedizione di SignorHunt, denominata SignorHunt – Wake Up Edition, uscita il 4 marzo e comprensiva di un secondo CD contenente nove brani inediti.[26] Il 16 settembre è stato pubblicato come singolo Stella cadente, realizzato con la collaborazione di Annalisa.[27]

Singoli inediti

Il 28 aprile 2017 Rocco Hunt ha presentato il singolo inedito Kevvuo’, cantato in dialetto e accompagnato dal relativo videoclip;[28] due mesi più tardi è stata la volta di un secondo singolo, Niente da bere,[29] seguito a novembre da Invece no, brano in cui il rapper volge una critica nei confronti di Francesco Gabbani.[30]

Il 23 novembre 2018 è stato distribuito per il download digitale il singolo Tutte ‘e parole nel quale il rapper campano torna a cantare in dialetto.[31] Il 29 novembre è stato pubblicato anche il relativo videoclip, prodotto in formato verticale per una visione ottimale con gli smartphone.[32]

error: Content is protected !!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: